venerdì 27 settembre 2013

Pubblicità gay friendly ...


Ho letto questo interessante tweet di Anna Paola Concia e se fossi gay non mi scandalizzerei più di tanto di una scelta commerciale di una azienda che ha dimostrato in tanti anni di onorata attività di fare un uso serio del suo marketing aziendale e che attraverso la sua fondazione ha donato 8,5 milioni di euro all'Ospedale dei bambini di Parma in occasione del centenario della nascita di Pietro Barilla convinto che " un’azienda dovesse contribuire al futuro della società, destinando parte del profitto per agevolare il benessere della comunità". 
Mi meraviglierei molto di più della campagna pubblicitaria " gay friendly " messa in atto dall'Ikea che ai miei occhi di non gay appare unicamente come una trovata pubblicitaria per creare interesse verso il proprio marchio.

Doubleg

1 commento: